Un monaco mummificato trovato all'interno di una statua di Buddha

Un monaco mummificato trovato all'interno di una statua di Buddha

Un incredibile studio condotto nei Paesi Bassi ha rivelato che una statua cinese di Buddha datata tra il 1050 e il 1150 contiene effettivamente i resti di un monaco mummificato.

Lo studio della mummia è stato condotto sotto la supervisione di Erik Bruijin, esperto nel campo dell'arte e della cultura buddista e curatore in visita al World Museum di Rotterdam. Diversi medici, inclusi gastroenterologi e radiologi, hanno lavorato con lui e hanno rivelato che le cavità toracica e addominale della mummia erano riempite con un materiale non ancora identificato, mentre sì, hanno potuto vedere resti di carta con antichi caratteri cinesi.

La tomografia computerizzata illustra chiaramente il struttura scheletrica della mummia ei medici hanno prelevato alcuni piccoli campioni di ossa per il test del DNA.

La ricerca del team dovrebbe essere pubblicata in una futura monografia sull'argomento, mentre la mummia è in mostra fino a maggio di quest'anno al Museo di Storia Naturale di Budapest.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Emerald Tablets of Thoth