I Neanderthal erano più intelligenti di quanto si pensasse in precedenza

I Neanderthal erano più intelligenti di quanto si pensasse in precedenza

Sebbene in molti casi la storia come la conosciamo sia qualcosa di inamovibile, soprattutto per mancanza di informazioni o prove inconfutabili che ribaltano ciò che si credeva fino ad ora, ci sono momenti in cui può essere riscritta grazie alle indagini che vengono effettuate. svolto praticamente durante tutto l'anno e in diversi campi.

Qualcosa di simile è quello che è successo di recente e che può cambiare radicalmente la prospettiva che abbiamo di una parte della nostra storia, esattamente da Neanderthal. Ciò è dimostrato dopo un'indagine condotta dall'Università di Montreal in Canada, dove il concetto che avevamo dei nostri antenati è stato cambiato a seguito di un sito archeologico in Francia.

Questo è stato possibile dopo ritrovamento di uno strumento osseo multiuso risalente all'epoca di Neanderthal, qualcosa che per i ricercatori mostra che quegli ominidi erano in grado di comprendere le diverse proprietà meccaniche dell'osso e sapevano perfettamente come usarlo per scopi diversi, inclusa la creazione di nuovi strumenti, qualcosa che fino ad ora era attribuito solo a Homo Sapiens.

I Neanderthal vissero sia in Europa che in Asia occidentale nell'età di Paleolitico medio, approssimativamente tra 250.000 e 28.000 anni fa e sebbene ci fosse una vasta conoscenza su di loro, questa scoperta è qualcosa che ha sorpreso la gente del posto e gli estranei.

Per molto tempo, gli esperti hanno parlato limitazioni dei Neanderthal, essendo riluttanti ad approfondire il loro studio, definendoli quasi come autentici selvaggi, sebbene non tutti gli scienziati e ricercatori avessero questo concetto su di loro. Col tempo si è scoperto che avevano un certo controllo sulla manipolazione di materiali diversi, evidenziando il ritardo che alcuni "studiosi"Hanno incolpato i Neanderthal.

Questo strumento trovato in Francia ha un ottimo livello di conservazione, Viene prelevato dal femore sinistro di una renna adulta ed è datato tra circa 55.000 e 60.000 anni. Ha segni diversi, alcuni caratteristici per essere stati usati in molte occasioni, ma altri riflettono una certa percussione, il che suggerisce che questo pezzo è stato scolpito per affilare i bordi.

Secondo diversi esperti del gruppo di ricerca: "Questa scoperta ci permette di riconoscere che non solo l'Homo Sapiens aveva la capacità cognitiva per elaborare questo tipo di strumenti, ma anche i Neanderthal l'avevano, come è dimostrato in questa scoperta, che sicuramente rivelerà più dettagli di come erano questi ominidi.”.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Troppi misteri per Neanderthal - Cultura e Misteri