Un team internazionale di ricercatori crea un database fossile

Un team internazionale di ricercatori crea un database fossile

Grazie ai progressi della scienza e della tecnologia, oggi molti scienziati possono fare uso di molte risorse che saranno di grande aiuto per le loro prestazioni. Una delle ultime notizie relative alla tecnologia e alla scienza è un database di a database di calibrazione dei resti fossili.

Questa risorsa è completamente gratuito e liberamente accessibile a tutti. Sono conservati innumerevoli fossili ricercati e sono state aggiunte molte registrazioni di resti studiati per molti anni.

È il frutto del lavoro di un team internazionale guidato dal medico Daniel Ksepka, Curator of Science presso il Bruce Museum di Greenwich, e il Dr. James parham, Curatore presso il John D. Cooper Archaeological and Paleontological Center, a Orange County, nello stato nordamericano della California.

Come affermato dal medico Ksepka: “I fossili ci forniscono infinite informazioni, che ci aiutano a creare il calendario di quelli che sono considerati i principali eventi dell'evoluzione. Grazie a questa nuova risorsa avremo uno strumento che ci sarà di grande aiuto che ci svelerà le età di gruppi di piante e animali che attualmente non hanno buoni record mobili”.

Lo sapremo quanti gruppi di uccelli, piante e animali si sono evoluti, come e quando; Sapremo anche quali sono stati gli eventi naturali più importanti di certi periodi della storia e molti altri vantaggi che saranno di grande valore per la comunità scientifica di tutto il mondo.

Per la progettazione di questo nuovo strumento, altro ancora 20 paleontologi, programmatori di computer e biologi molecolari per rendere questo sistema una realtà. Lo strumento è stato lanciato il 24 febbraio e da allora ha ricevuto innumerevoli visite di persone e professionisti interessati a questa nuova proposta.

Per la sua parte, Dottor Parham ha affermato che questo è un campo di studio estremamente eccitante ed è di fondamentale importanza per tutti i ricercatori per comprendere l'origine e l'evoluzione della biodiversità, sebbene fino ad ora sia stata ostacolata dall'uso improprio dei dati esistenti dalla documentazione fossile.
Tra non molto, tutti i ricercatori del mondo avranno a disposizione tutte le informazioni sui fossili che sono state indagate nel corso della storia.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Antievoluzionismo: Parliamone! con Entropy for Life