L'UNESCO condanna la distruzione di Nimrud

L'UNESCO condanna la distruzione di Nimrud

Il Agenzia culturale dell'UNESCO ha realizzato un file ferma condanna della distruzione effettuata dai jihadisti a Nimrud, uno dei gioielli dell'Assiria e considerato uno dei tesori scoperti dall'archeologia che era già stato attaccato da questa organizzazione terroristica.

Irina Bokova, portavoce dell'UNESCO, ha dichiarato: "Condanno questa follia, gli atti di distruzione accentuano l'orrore dello Stato Islamico«.

Lo Stato Islamico ha mostrato diversi video in cui possiamo vedere attivisti che distruggono le rovine di Nimrud, città fondata nel XIII secolo a.C., è uno dei siti archeologici più famosi ed è spesso descritta come la culla della civiltà.

«Con i loro martelli ed esplosivi stanno radendo al suolo il luogo e cancellando parte della storia del popolo irachenoHa dichiarato anche Bokova e ha anche affermato la volontà dell'UNESCO di lottare contro questo flagello, documentare quanto sta accadendo affinché i responsabili possano rispondere alla giustizia.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha emesso a febbraio a risoluzione per fermare i finanziamenti dello Stato Islamico dal traffico di antichità.


Video: 3000 year-old Nimrud still lies in destruction