Il Museo del Louvre ospita una mostra sulla cultura tracia

Il Museo del Louvre ospita una mostra sulla cultura tracia

Pezzi d'oro, d'argento e di bronzo accuratamente lavorati saranno esposti al Museo del Louvre in una mostra sulla cultura tracia che sarà aperto fino al 20 luglio. I Traci vissero nella penisola balcanica tra il II millennio a.C. e il III secolo d.C.

Ci sono ancora molte storie non rivelate di questa raffinata civiltà i cui cittadini includono Orfeo, il mitico figlio di un re della Tracia, o il Spartaco leggendario, che ha recitato in una rivolta contro i romani.

Per molto tempo, La Bulgaria ha insegnato i tesori della civiltà tracia in numerosi musei in tutto il mondo e ora è la volta dell'imponente Louvre.

François Gaultier, direttore del Dipartimento di antichità greche, romane ed etrusche, spiega che questa non è solo un'altra mostra per vedere i metalli preziosi, ma piuttosto offre al pubblico la possibilità di saperne di più su questa cultura. Oltre a poter osservare l'impressionante merce e oggetti, la mostra permette di conoscere lo stile di vita dei Traci mostrando gli strumenti che usavano per realizzare i loro oggetti.

La mostra offre la possibilità di vedere per la prima volta il repliche esatte di quattro tombe traci della Bulgaria centrale, una di esse contiene la testa in bronzo del re Seuthes III i cui occhi di alabastro e cristallo danno un aspetto vivace al volto scolpito del re. Inoltre, questa mostra si propone di presentare una sintesi della Storia del regno di Odrysa, un'unione dei popoli della Tracia tra gli anni dal 478 al 278 a.C. e mostrano l'importanza del popolo dei Traci, poiché erano importanti quanto i Greci, i Macedoni oi Romani.

Questa mostra è una grande opportunità per la Bulgaria, per potersi mostrare come una delle nazioni europee con uno dei più ricchi passati culturali del continente. Il ministro Nikolina Angelkova ha inoltre annunciato che la mostra del Louvre sarà utile per promuovere il turismo culturale in Bulgaria, poiché il paese è meglio conosciuto per le sue località invernali e le spiagge del Mar Nero.


Video: The Louvre: 800 years of history