I resti del muro bianco della vecchia Memphis dissotterrati

I resti del muro bianco della vecchia Memphis dissotterrati

Un team di archeologi russi al lavoro Saqqara, vicino al Cairo, ha trovato i resti del Muro Bianco che circondava l'antica capitale egiziana di Menfi. Il ministro egiziano delle antichità, Mamdouh al-Damati, ha riferito che il ritrovamento è avvenuto nei pressi della città di Mit Rahina, 20 chilometri a sud del Cairo e vicino a Saqqara, l'antica necropoli di Memphis. Oltre a parti del Muro Bianco sono stati recuperati bronzi e pietre in buono stato.

Il ministro ha dichiarato che questa scoperta è utile per scopri di più su una delle capitali più importanti del passato egiziano. Galina Belova, capo del team di lavoro russo, ha affermato che il team sta terminando gli scavi nel luogo in cui sono iniziati e che inizieranno altrove per trovare altri frammenti del Muro Bianco e che sperano anche di trovare altri resti archeologici in seguenti scavi.

Le autorità egiziane stanno compiendo numerosi sforzi per mantenere il sito sicuro e adatto al lavoro del team di archeologi russi.

Memphis È una città di grande importanza nella storia egiziana perché si ritiene che sia la più grande capitale dell'antico Egitto. La città è stata fondata 5.200 anni fa dal faraone Menes, il primo faraone dell'Egitto unificato. Memphis era la capitale durante l'Antico Regno e oggi è uno dei siti storici più importanti
Saqqara e Mit Rahina, a sud del Cairo, hanno fornito numerose scoperte archeologiche e squadre di archeologi egiziani e stranieri sperano di continuare a fare reperti archeologici nella zona.


Video: Abigail: Il primo progetto dellArea 51