Lo Stato Islamico rivolge la sua attenzione a Palmyra

Lo Stato Islamico rivolge la sua attenzione a Palmyra

Aggiornato.

L'antica città di Palmyra è in pericolo. I guerriglieri dello Stato Islamico hanno preso il pieno controllo dell'antica città di Palmyra e si teme un attacco che potrebbe danneggiare seriamente questa città Patrimonio dell'Umanità.

Palmyra è l'ultimo sito dove si pensava di trovare una foresta di pietre, colonne e archi. I viaggiatori del XVII o XVIII secolo rimasero sbalorditi quando scoprirono ciò che vedevano: un mucchio di rovine nel mezzo del deserto siriano, a metà strada tra il Mediterraneo e la valle dell'Eufrate.

Tuttavia, per qualsiasi visitatore la chiave della prosperità di questa enclave è evidente: l'antica città di Palmyra si trova ai margini di un'oasi con palme e giardini, essendo un luogo per rifornire d'acqua le rotte commerciali che si dirigevano verso est e infatti, il suo nome è legato alle palme che dominano la zona.

Storia di Palmira.

Un tempo Palmyra occupava un posto molto importante in Medio Oriente. Dagli inizi modesti nel I secolo, Palmyra emerse gradualmente come una città molto importante sotto il patronato di Roma fino a quando i governanti della città sfidarono il potere romano e crearono un impero tutto loro dalla Turchia all'Egitto.

La storia del regina Zenobia, che ha affrontato l'imperatore romano Aureliano, è ben noto a tutti, ma È meno noto che Palmira abbia combattuto anche un altro potente impero, il Sassanide. Durante il 3 ° secolo, quando i Sassanidi invasero l'Impero Romano e catturarono l'imperatore Valentiniano, è stata la città di Palmyra a sconfiggerli e a ricacciarli nell'Eufrate. Per molti decenni, Roma ha dovuto affidare il potere in Medio Oriente alla città di Palmyra a causa della perdita di forza della sua influenza in quest'area.

Palmyra è molto diversa dalle altre città dell'Impero Romano, è unico sia culturalmente che artisticamente parlando. A Palmira, una classe di mercanti controllava gli affari politici della città, a differenza di altre città in cui le élite terriere dominano la politica. Ecco perché la città si è specializzata nella protezione delle carovane mercantili che attraversavano il deserto.

[Tweet "Storicamente, #Palmira proteggeva le carovane che attraversavano il deserto."]

La città ha costituito un nucleo importante per una rete commerciale. L'archeologia ha anche rivelato che avevano conoscenza del mare e che non era un mondo sconosciuto. Gli abitanti di Palmyra discesero l'Eufrate fino al Golfo impegnarsi nel commercio marittimo con l'India e avevano anche dei porti sul Mar Rosso d'Egitto. La ricchezza che hanno generato grazie al commercio di beni esotici è stata investita in imponenti progetti architettonici nella loro città, di cui sono ancora ben conservati resti come il Santuario degli dei di Palmyra o la via dei colonnati o il teatro.

Ciò che è stato scavato in questa città mostra il vibrante cultura mediorientale con il proprio timbro di identità. La gente di Palmyra era orgogliosa di adornare i propri edifici con scritti in semitico, greco o latino.

La città di Palmira ha sviluppato un proprio stile artistico Ha grandi influenze dall'architettura classica. I motivi decorativi degli edifici e lo stile di abbigliamento dei suoi abitanti mostrano ampi collegamenti tra ovest ed est, dove, ad esempio, sono state trovate sete cinesi che adornano le mummie nelle tombe degli abitanti della città.

Era circa l'una cultura cosmopolita con una visione internazionale, sebbene si sappia poco di questo sito rispetto ad altri. Solo alcune parti di questo sito sono state scavate e molti dei siti archeologici sono in superficie e non sono sepolti in profondità, il che li rende piuttosto vulnerabili ai saccheggi.

Come altri luoghi in Siria, Palmyra è stata saccheggiata durante il conflitto in corso. Seguendo le tracce lasciate dall'ISIS in Iraq, dove ha distrutto le città di Nimrud, Hatra, Dur Sharrukin e ha cercato di distruggere Ninive, ci sono motivi per temere il saccheggio e la distruzione sistematici di Palmyra se cade nelle loro mani. Se ciò accadrà, uno dei grandi capitoli della storia del Medio Oriente e della sua cultura sarà un'altra vittima in questo tragico conflitto.


Video: Siria: attacco dellIsis contro militari della coalizione Usa