Due restauratori del Museo Egizio del Cairo arrestati per furto di oggetti

Due restauratori del Museo Egizio del Cairo arrestati per furto di oggetti

La polizia ha arrestato due restauratori del nuovo Museo Egizio del Cairo per presumibilmente rubare vecchi oggetti e sostituirli con repliche, come riportato dal Ministero delle Antichità.

Il saccheggio del patrimonio culturale in Egitto è aumentato dagli eventi della Primavera araba nel 2011, che hanno portato alla rimozione di Hosni Mubarak dal potere.

Il Museo Nazionale Egizio è stato creato in collaborazione con l'UNESCO ed è ora aperto al pubblico. «Due restauratori sono stati arrestati quando hanno sostituito una statua faraonica della IV dinastia del re Menkaure, scoperta nel Tempio di Karnak, e una lampada islamica con delle false«, Ha spiegato in un comunicato il ministro delle Antichità, Mamdouh al-Damati.

Gli arresti arrivano dopo un'indagine della polizia su un oggetto islamico che è stato rubato dal magazzino del museo e successivamente apparso all'asta a Londra.

Il comitato ministeriale effettuerà un inventario degli oggetti inestimabili della collezione che includono cimeli dalla preistoria ai giorni nostri, ha aggiunto la dichiarazione del ministro.


Video: Le Passeggiate del Direttore: LEgitto e i Savoia S. 1, Ep. 1