Due pezzi archeologici rivelano la varietà umana migliaia di anni fa

Due pezzi archeologici rivelano la varietà umana migliaia di anni fa

Qualche tempo fa, una mascella e un antico teschio umano sono stati trovati nel Laos settentrionale, due pezzi archeologici che hanno fornito ottime informazioni, che si aggiungono alle prove precedentemente trovate i primi umani erano fisicamente molto moderni.

Il teschio è stato trovato nel 2009 a una grotta chiamata Tam Pa Ling dalla gente del posto, nelle montagne dell'Annamite, ora parte del Laos. Questa scoperta è stata resa pubblica nella pubblicazione Atti del 2012 e si diceva che fosse il più antico fossile umano moderno che era stato trovato nell'area del sud-est asiatico, dopo di che i risultati degli studi rivelare dati importanti sulla migrazione umana nella regione, posizionando gli esseri umani 20.000 anni prima di quanto originariamente creduto.

I risultati delle ricerche condotte in questo campo rivelano che i primi esseri umani che migrarono verso le isole e le coste del sud-est asiatico, dopo averlo fatto in Africa, viaggiarono anche nell'entroterra molto prima di quanto si pensasse, tra 46.000 e 63.000 anni. Da parte sua, la mandibola è stata ritrovata alla fine del 2010 e ha approssimativamente la stessa età del cranio, sebbene a differenza di essa, presenta caratteristiche umane moderne e arcaiche.

[Tweet «#Preistoria - I primi esseri umani erano fisicamente molto moderni»]

Come dichiarato Laura shackelford, direttore dello studio e professore di antropologia presso l'Università dell'Illinois (Stati Uniti), insieme a Fabrice Demeter, dal Museo Nazionale di Storia Naturale di Parigi: "Oltre ad essere molto piccola nelle dimensioni complessive, questa mascella ha un mix di caratteristiche che combinano l'anatomia umana moderna tradizionale con un mento abbastanza sporgente, caratteristiche che sono molto più comuni negli antenati arcaici come i Neanderthal, con un osso abbastanza spesso con il quale i molari erano tenuti in posizione”.

È combinazione di tratti ha fatto interessare ad essi molti esperti e alcuni ricercatori hanno utilizzato alcune di queste caratteristiche come prova che l'uomo moderno è migrato in nuove regioni e nel suo cammino si è incrociato con le diverse popolazioni arcaiche che popolavano quelle regioni, dalle quali potevano emergere un frutto come la persona il cui cranio o mascella è stato trovato poco tempo dopo.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: ECCO DOVE SI NASCONDE LANIMA DELLA TERRA!