Statue della civiltà Caral di 3.800 anni fa trovate in Perù

Statue della civiltà Caral di 3.800 anni fa trovate in Perù

I ricercatori in Perù lo hanno scoperto tre statue e due rappresentazioni di volti che si ritiene provengano dalla civiltà di Caral.

Le statue sono state trovate all'interno di un cesto di canne vicino all'antica città di Vichama, nel nord del Perù, da dove si trova La civiltà Caral ebbe origine, che si trova a nord di Lima, sulla costa peruviana. Due delle statue rappresentano un uomo e una donna, entrambi nudi, dipinti di bianco, nero e rosso e possono essere di persone con importanti funzioni politiche nella società di Caral; mentre la terza statua ha 28 dita e punti rossi sul viso e si pensa che mostri una sacerdotessa. Gli altri oggetti trovati sono due rappresentazioni di volti di donne fatte di argilla.

La civiltà Caral è apparsa 5.000 anni fa, il che lo rende uno dei più antichi d'America. L'archeologo tedesco Max Uhle fu il primo a esplorare la Valle di Supe nel 1905, ma la carenza di ceramiche e il deterioramento dei resti hanno fatto ritardare le indagini di decenni.

Negli anni '70 si è scoperto che le colline che circondano la valle non erano naturali come si pensava, ma erano tentativi di costruire piramidi, uno dei tratti distintivi della civiltà Caral, insieme agli anfiteatri e ai grandi spazi pubblici. Scavi più intensi sono stati effettuati negli anni '90, portando alla scoperta della città della Sagrada nel 2007 da parte della dottoressa Ruth Shady.

[Tweet «Caral è conosciuta come« la città madre »degli americani, per essere il centro urbano più antico del continente»]

La città di Caral copre un'area compresa tra 65 e 165 ettari e consiste in un complesso piramidale di strutture e monumenti che possono essere datati all'ultimo periodo arcaico, tra il 3000 e il 1800 aC. La più grande di queste piramidi è alta 18 metri e alla sua sommità si trovano grandi stanze che fungevano da alloggio.

Il dottor Shady chiama Caral la "città madre" degli americani, poiché è il più antico centro urbano scoperto in America, addirittura antecedente a società come gli Olmechi, i Maya o gli Aztechi, sviluppandosi contemporaneamente a civiltà antiche come Cina, Egitto o Mesopotamia.

Il ministro della Cultura peruviano lo crede le statue erano usate nei rituali religiosi effettuato prima della costruzione di nuovi edifici. Altri oggetti trovati a Caral includono strumenti musicali come flauti e cornette decorate con immagini di animali o uccelli.

Un'altra caratteristica distintiva di questa civiltà è quella nessuna prova di conflitti rilevata: non sono stati trovati corpi, armi o fortificazioni mutilati. Inoltre, questa civiltà sviluppò l'agricoltura e arrivò ad avere un complesso sistema di irrigazione.

La città di Caral fu abbandonata nel 2.100 a.C.., ma gli archeologi non sono stati in grado di scoprire quale fosse il motivo.


Video: Sud Africa: scoperte strutture di una civiltà risalente a anni fa