Lo Stato Islamico distrugge le sculture a Palmyra

Lo Stato Islamico distrugge le sculture a Palmyra

I social network sono stati ancora una volta gli strumenti che i terroristi dello Stato Islamico hanno utilizzato per pubblicare le immagini del distruzione di una parte del patrimonio culturale più importante della Siria.

Il sitoweb IBT ha riferito che le immagini sono state scattate nella provincia di Aleppo. Una dichiarazione dello Stato islamico afferma che i miliziani del gruppo ne hanno trovati alcuni trafficanti con effigi di idoli. Dopo aver ordinato un processo per i "trafficanti" e averli condannati alla lapidazione, era stabilito che gli oggetti che trasportavano fossero distrutti perché rappresentavano "idoli" di Palmira e divinità "eretiche".

Le fotografie rilasciate alla rete mostrano la distruzione delle statue estratte da Palmyra. Molte persone stanno intorno osservando la crudeltà dei miliziani con le statue, compresi molti bambini.
Già alla fine di giugno il gruppo distribuiva immagini simili in cui potevano vedere esplosioni di tombe di leader storici sciiti, a Palmyra.

Da quando la città è caduta nelle mani del gruppo terroristico, la comunità internazionale teme il peggio, la distruzione del patrimonio culturale di grande importanza riscontrato nella regione.


Video: Siria, missile dei ribelli centra in pieno i soldati di Assad