Simboli satanici e segni di vandalismo trovati nelle rovine romane di Ostia Antica

Simboli satanici e segni di vandalismo trovati nelle rovine romane di Ostia Antica

Gli archeologi che lavorano in a Rovine romane di Ostia Antica, vicino a Roma, nel frattempo si sono imbattuti in una spiacevole scoperta riaprire un sito archeologico pieno di simboli satanici.

Lo scavo, condotto da un team americano e canadese di archeologi dell'Istituto di cultura romana, sta portando alla luce informazioni sul Case romane di classe superiore nel IV secolo a.C.. e un mausoleo di 2.000 anni, entrambi situati a Ostia.

Il sito era chiuso per l'inverno ma quando gli archeologi lo hanno visitato pochi giorni fa hanno avuto una spiacevole scoperta. "Quando abbiamo riaperto lo scavo, abbiamo scoperto che si erano verificati danni significativi", Ha detto il capo squadra al quotidiano" Il Messagero ". Non è un atto di vandalismo abituale, il numero '666', ben noto come il simbolo dell'anticristo, è stato inciso più volte e c'erano piume di uccelli e resti di fuochi da campo.

Oltre agli inquietanti resti di rituali oscuri, il luogo era disseminato di spazzatura. Durante l'inverno le persone hanno dormito e hanno lasciato ogni genere di cose tra le rovine"Hanno spiegato gli archeologi della squadra.


Video: Roma. Scoperta tomba del IV secolo. Ritrovato a Parigi il dito del bronzo di Costantino