I Paesi Bassi e il Rijksmuseum vogliono acquistare due opere di Rembrandt

I Paesi Bassi e il Rijksmuseum vogliono acquistare due opere di Rembrandt

Il matrimonio di Maerten Soolmans e sua moglie Oopjen Coppit erano un matrimonio dell'élite commerciale dell'età dell'oro olandese. Il nome della coppia non è ben noto al grande pubblico, ma nel 1634 Rembrandt li immortalò in due dei suoi ritratti più famosi. Posero per dimostrare la loro potenza economica e pagarono 500 fiorini a Rembrandt.

Dal 1877, i ritratti erano nelle mani dei banchieri Rothschild. Il governo olandese e il Rijksmuseum hanno deciso di acquistarli per un valore di 160 milioni di euro. Questa operazione è controversa, il prezzo dei quadri è un grosso esborso per un periodo di crisi.

L'acquisto è stato reso pubblico in occasione della presentazione del bilancio statale olandese, che mostra un deficit del 2,9%, ancora al di sotto del 3% richiesto dall'UE. Il capo della Cultura olandese, Jet Bussemaker, ha confermato che l'importo verrà pagato e il contratto è stato firmato la scorsa settimana. Il governo contribuirà con 80 milioni di euro e il Rijksmuseum fornirà il resto.

“Siamo lieti che il governo si sia impegnato a restituire questi capolavori. Visto il prezzo il museo è già in contatto con collezionisti privati. Anche l'Associazione Rembrandt ha promesso di collaborare ”, hanno assicurato i portavoce.

"Se non li acquisiamo adesso, corriamo il rischio che vengano portati via da uno sceicco del petrolio e spariscano dall'Europa per sempre", ha detto il ministro, che ha promesso che i dipinti saranno esposti in tutto il Paese.
Il ritratto di Soolmans e Coppit è uno dei più noti di Rembrandt e mostrano una coppia di successo, vestita alla francese, con perle, diamanti, seta e pizzo, i dipinti erano il loro biglietto da visita.

Erano ricchi e una nuova classe dirigente. Nel 1789 i ritratti erano a casa di Pieter van Winter, ricco uomo d'affari che vendeva pigmenti. Ha acquistato un edificio a Keizerschacht (Amsterdam) e voleva riempirlo con opere di qualità.

Quando van Winter morì, le sue figlie condivisero l'eredità. Lucrecia entrò a far parte della famiglia Six, oggi proprietaria di un'importante collezione artistica. Anna Luisa, ha conservato i ritratti di Soolmans e Coppit, ma i loro discendenti li vendettero ai Rothschild per 1,5 milioni di fiorini nel 1877.


Video: 14 A Night at the Rijksmuseum