Testa di drago vichingo trovata in Svezia

Testa di drago vichingo trovata in Svezia

Un sottile Testa di drago, uno dei simboli più importanti degli antichi vichinghi, è stato ritrovato durante i lavori di scavo nel porto di Birka, nel lago Mälaren (Svezia).

Si ritiene che sia Birka, sul lago Mälaren, a 40 chilometri da Stoccolma uno dei villaggi più antichi della Svezia e gli scavi sono stati effettuati dal XVII secolo, ma la scoperta del Testa di drago È uno dei reperti più interessanti degli ultimi anni.

«All'inizio non abbiamo capito bene cosa avessimo trovato, ci sono voluti pochi minuti'Ha detto Sven Kalmring, professore presso il Centro archeologico baltico e scandinavo, che ha scavato il porto dell'antica città insieme al Dipartimento di Archeologia di Stoccolma.

La piccola testa di drago farebbe parte di un antico travestimento ma il resto è scomparso.
"Per un esperto, è ovvio che il drago è un design Birka molto caratteristico", afferma Kalmring. "Questa è una scoperta entusiasmante." Ora Kalmring passerà un po 'di tempo ad analizzare e ripulire il ritrovamento, e confrontandolo con oggetti simili trovati in altri luoghi scandinavi, come Funen o Danimarca.

Fondata a metà dell'VIII secolo, Birka è stata il nesso baltico tra il fiume e le vie di trasporto verso l'impero bizantino. Da allora Birka è stata importante anche da un punto di vista religioso lì la prima congregazione cristiana svedese fu costituita nell'831 a Saint Ansgar.
Birka è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO dal 1993.


Video: ALL ABOUT RUNES