Il mistero della pergamena delle Bibbie del XIII secolo

Il mistero della pergamena delle Bibbie del XIII secolo

Un team internazionale di bioarcheologi dell'Università di York ha usato una semplice gomma per svelare un mistero sulla pergamena che gli scribi usavano nel medioevo per aiutarli produrre la prima bibbia tascabile.

Il materiale da cui furono fatte molte Bibbie era conosciuto come pergamena uterina ed è stato ampiamente utilizzato nel XIII secolo, specialmente in paesi come Francia, Italia, Inghilterra e anche in Spagna.

All'inizio si pensava che fosse il file pelle di vitello fetale la fonte per la pregiata pergamena, sebbene vari studiosi del settore lo abbiano affermato sarebbe stato impossibile mantenere il bestiame Se solo fosse stata usata tanta pergamena da quando furono prodotte decine di migliaia di Bibbie e per realizzarle ne sarebbe stata necessaria molta. Ci sono anche altre persone che affermano che la pergamena potrebbe essere stata presa da animali più piccoli come conigli o scoiattoli.

I dottori Sarah Fiddyment e Mathew Collins, del BIOARCH Research Center del Dipartimento di Archeologia di York, hanno avuto l'idea di identificare l'origine animale della pergamena di discordia.

Era un metodo considerato non invasivo per non danneggiare la pergamena e consisteva nell'utilizzo di una tecnologia chiamata zoom dell'impronta peptidica (simile alla spettrometria di massa) dove dopo aver strofinato la pergamena con una normale gomma da cancellare, si è generata una carica elettrostatica che è stata quindi analizzata.

Fiddyment ha chiarito che non ci sono prove affidabili dell'uso di animali inaspettati sebbene siano stati identificati più di una specie di mammiferi in una singola pergamena analizzata, che è ancora più misterioso.

Si ritiene che per la produzione della pergamena non siano stati utilizzati né aborti animali né neonati con pelle molto sottile, sebbene possa esserci stato un qualche tipo di processo di produzione che ha permesso la maturazione di pelli di animali di diverse specie per produrre questo materiale, una tecnica che si è sicuramente persa nel tempo.

Indubbiamente, questo è un altro dei tanti misteri che rimarranno da risolvere dalla storia, anche se a volte, più passa il tempo, più siamo lontani dal poter recuperare le antiche tecniche utilizzate per la produzione di oggetti e materiali diversi come caso, anche se non devi mai perdere la speranza e forse la sua fabbricazione sarebbe stata più facile di quanto pensi all'inizio.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: La caduta degli Dei - Bibbia e testi induisti - Mauro Biglino - Enrico Baccarini 17 giugno 2017