Dipinti del XVI secolo trovati a Lorca

Dipinti del XVI secolo trovati a Lorca

I lavori di restauro in corso nel vecchio collegiata di San Patricio de Lorca hanno permesso trovate alcuni dipinti risalenti al XVI secolo e che erano sconosciuti, il che fu una vera sorpresa.

Noelia Arrollo, Ministro della Cultura e Portavoce del Governo, ha avuto l'opportunità di vedere i dipinti, che erano nascosti in diverse parti della chiesa. Di loro si può dire questo Sono gli unici dipinti rinascimentali che si trovano a Lorca.

È stato spiegato così è evidente la grande importanza, ricchezza e valore culturale della chiesa di San Patrizio, uno dei tanti templi che grazie al lavoro di tante persone e istituzioni si sta recuperando poco a poco, anche se nessuno era a conoscenza del tesoro che era custodito al suo interno.

Questo ritrovamento è stato possibile grazie alle degustazioni parietali che sono state effettuate durante il suo restauro, che ha permesso i dipinti sono apparsi in aree come le cappelle del Rosario, dell'Assunzione, del Tabernacolo, della Custodia, del Santo Angelo e di Sant'Ildefonso nonché l'ingresso alla Sagrestia e davanti agli altari tra gli altri angoli.

Praticamente tutti questi quadri Sono del primo periodo artistico della collegiata, nel Rinascimento. Si tratta di diverse decorazioni geometriche e con diversi motivi figurativi, principalmente iconografie di vari santi e sono presenti anche quadri di verdure di svariate forme e colori.

Secondo le prime indagini sul campo, il suo stato di conservazione è relativamente buono per aver trascorso così tanti anni e nelle condizioni in cui si trovavano. Ma non è stato tutto, ma sono stati ritrovati anche dipinti murali, sia di santi che di diversi ordini religiosi, sicuramente dopo il periodo barocco e le decorazioni dei domenicani, anche se già note.

Altri tesori rinvenuti si trovano sulle porte della sagrestia e anche sull'accesso alla Cappella Maggiore, che presentano decorazioni di diverse figure in altorilievo con garofani risalenti al Rinascimento, il che rende questa scoperta formidabile.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Vederla è un dipinto. Emily Dickinson