Il sito di Cerén rivela nuovi fatti sui Maya

Il sito di Cerén rivela nuovi fatti sui Maya

I Maya Sono state una delle civiltà più studiate da archeologi e storici, riuscendo a scoprire molti dei segreti di questo antico popolo, ma di cui non si sa ancora tutto e poco a poco si stanno ottenendo molte informazioni a riguardo, soprattutto grazie ai test trovato a Cerén, un sito archeologico vicino a San Salvador.

Si era sempre detto che i Maya mantenessero il loro potere e ricchezza grazie a uno stretto controllo sul commercio, sui costumi e anche sulle culture dei popoli che governavano, ma sembra che non fosse sempre così.
Cerén, conosciuto anche come "La Pompei d'America”, È stato scoperto nel 1976 grazie ad un team di antropologi dell'Università del Colorado, sotto la supervisione di Payson Sheets. Questo luogo ha gradualmente svelato alcuni dei suoi segreti.

Uno di questi segreti è quello i suoi abitanti godevano di grande libertà quando si tratta di prendere decisioni sui raccolti che coltivano, nonché sulla religione e sulle decisioni familiari, qualcosa di contrario a quanto inizialmente si pensava.

Questo luogo è stato scoperto per caso, come tante altre scoperte, nel 1976, quando il terreno era in fase di livellamento nell'ambito di un progetto governativo per il mondo agricolo e poco dopo una piccola parte aveva già cominciato a essere conosciuta del deposito, scoprendolo sotto uno strato di terra era la città di Cerén.

Da allora, molti dettagli sono stati gradualmente scoperti rivelano l'importante passato agricolo dei Maya, che dominava diversi metodi di semina e mantenimento delle colture, il che dimostra che ogni appezzamento aveva un proprietario diverso e non era governato da una sola persona.

Uno dei test che hanno riscontrato la presenza di una stradina che chiamavano sacbé, che collega un raccolto di manioca in un'area popolata di case e molti edifici pubblici, nonché colture in appezzamenti divisi tra la campagna e la città stessa, che non ha seguito alcun tipo di processo standardizzato o ha preso linee guida specifiche.

I ricercatori lo credono il più vecchio del posto ha avuto un grande peso nel prendere certe decisioni come ad esempio la costruzione dell'autostrada. Sembra anche indicare che almeno in questa città, i suoi abitanti non erano sotto il mandato di un'autorità d'élite come in altri luoghi.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove poter condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Capolavori delle Grandi Civiltà - Machu Picchu