Diversi oggetti dell'era del Secondo Tempio scoperti in Israele

Diversi oggetti dell'era del Secondo Tempio scoperti in Israele

Come riportato dalla Israel Antiquities Authority, qualche giorno fa diverso oggetti in bronzo relativi al periodo del Secondo Tempio nella zona di Magdala, sulle rive del Mar di Galilea. Tra gli oggetti ci sono una pala d'incenso e una brocca.

Secondo le prime indagini, i manufatti hanno circa 2.200 anni e sono stati trovati durante gli scavi effettuati sulla costa occidentale del Kineret.

Come va la storia, I cristiani consideravano questa città come il luogo di nascita di Maria Maddalena, uno dei seguaci di Gesù, che è stato menzionato nel Nuovo Testamento in diverse occasioni e che ha assistito alla sua crocifissione e alla successiva risurrezione.

Tornando all'argomento degli oggetti trovati, va notato che la parola ebraica per una pala d'incenso è majta e si ritiene che fosse un oggetto sacro così come il resto degli elementi che erano usati nel Tempio. È stato usato principalmente per il trasferimento delle braci da un luogo all'altro.

Questa classe di oggetti appaiono molto frequentemente nell'arte ebraica come uno degli oggetti religiosi direttamente collegati al tempio e che sono stati rappresentati in molti dei pavimenti a mosaico delle sinagoghe insieme ad altri elementi come il lulay, la menorah e l'etrog.

I reperti rinvenuti sono stati ritrovati uno sopra l'altro su una suola di pietra vicino al molo del porto peschereccio e si stima che potrebbe essere appartenuto a una famiglia ebrea locale.

Da parte sua, Dina Ayshalon Gormi, archeologa dell'Autorità per le antichità e responsabile di questo scavo, ha assicurato che la pala d'incenso è solo un pezzo delle tante pale trovate in questo periodo.

All'inizio si pensava che la pala era usata solo come oggetto di culto Per quello che è il trattamento di incenso e carboni, che erano indispensabili in molte delle cerimonie rituali, ma con il passare del tempo sono state trovate altre pale che non mantenevano alcun rapporto religioso, quindi si pensa potrebbe essere usato come strumento quotidiano.

Va notato che l'Autorità per le antichità ha iniziato i suoi scavi a Magdala dopo che molti resti furono scoperti durante la costruzione di un hotel nel 2009 e da allora sono state scoperte molte cose, tra cui una sinagoga, fabbriche, strade, bagni rituali e persino un mercato cittadino dell'era del Secondo Tempio.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: ESPLORAZIONE EX EDIFICI MILITARI NEL DESERTO ISRAELE