Probabile sepoltura di un imperatore giapponese scoperto nelle rovine di Koyamada

Probabile sepoltura di un imperatore giapponese scoperto nelle rovine di Koyamada

Un team di archeologi ha annunciato la scoperta di un'importante sepoltura della metà del VII secolo, che è molto probabilmente l'ultima dimora di un imperatore giapponese.

I primi elementi di questa struttura sono stati trovati tre anni fa, momento in cui è stata trovata una sezione del fossato esterno. Tuttavia, con le scoperte successive, non ci sono stati dubbi sul tipo di sepoltura che fosse.

Il sito complessivo è molto ampio. Il tumulo sepolcrale quadrato è stimato essere lungo 70 x70 metri, il che ha portato i ricercatori a dedurre che chiunque vi fosse sepolto fosse una persona di rango molto alto, e quasi certamente un imperatore.

Una delle teorie indica che il tumulo fu costruito dall'imperatore Jomei (593-641), padre di altri due imperatori molto più noti: Tenji (626-671) e Tenmu (?-686).

L'altra teoria afferma che la persona sepolta qui sarebbe Soga no Emishi (? -645), un importante comandante militare regionale che fu espulso dopo una lotta per il potere.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Fallout 76: Alba dacciaio: trailer anteprima Acciaio spezzato