Il colosso trovato in Egitto rappresenta Psammetico I e non Ramses II

Il colosso trovato in Egitto rappresenta Psammetico I e non Ramses II

Il colosso trovato pochi giorni fa a Matariya, Il Cairo, non rappresenta il faraone Ramses II come si credeva all'inizio, ma piuttosto rappresenta Psamético I (660-610 a.C.), faraone della XXVI dinastia, annunciò il ministro egiziano delle antichità Khaled El Anany.

«Dopo aver rimosso il busto, abbiamo trovato parte del protocollo vero e proprio e siamo stati fortunati a trovare il secondo titolo:«Neba"Quello che è stato dato solo al faraone Psamético I", ha spiegato El Anany in una conferenza stampa tenutasi ieri.

“Quando siamo stati in grado di estrarre la testa, abbiamo distinto altre caratteristiche tipiche di altri periodi che non corrispondevano al periodo Ramésida, soprattutto i dettagli dell'occhio e della corona.

Psammetico ero faraone all'inizio del tardo impero, al tempo in cui l'Egitto stava cercando di liberarsi dal controllo assiro. Nei suoi anni di regno riuscì a espellere gli Assiri dal loro territorio e ottenere l'indipendenza dall'Egitto, oltre ad eliminare le ultime vestigia nubiane nell'Alto Egitto.

L'Anany ha concluso commentando che "Questa spettacolare scoperta ci mostra che importanti tesori dell'antico Egitto possono ancora essere scoperti".

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Voyager - Egitto - Lultima teoria di cheope - 1 di 2.