Resti di coloni di 16.000 anni fa trovati nella grotta di Huenul in Argentina

Resti di coloni di 16.000 anni fa trovati nella grotta di Huenul in Argentina

La Direzione dei Beni Culturali di Neuquén (Argentina), ha segnalato il ritrovamento di resti di popolazioni e animali estinti nel Grotta di Huenul, datato tra 16.000 e 13.000 anni.

Il progetto archeologico iniziato nel 2010 e sviluppato congiuntamente dalla Provincia, dal CoNiCeT, dalle comunità di Barrancas e Buta Ranquil e da ricercatori provenienti da Argentina, Cile e Stati Uniti, mirava a studia l'insediamento della Patagonia settentrionale ei risultati ottenuti sono stati sorprendenti.

Ramiro Barbarena, direttore del progetto, ha spiegato che "Il nostro lavoro in un sito archeologico chiamato Cueva Huenul ci ha permesso di studiare 15mila anni di storia di cambiamenti nell'ambiente, nel clima e nelle società umane", aggiungendo che "dove il clima era notevolmente più freddo, l'alta erano ricoperte di ghiacciai e attraversavano specie attualmente estinte ”.

Inoltre, ha confermato che "nelle indagini abbiamo recuperato prove che mostrano grandi mammiferi estinti che hanno occupato questa grotta tra 16.000 e 13.000 anni fa". Tra loro, Spiccano le ossa che erano determinate per appartenere a bradipi giganti, animali delle dimensioni di un orso attuale, erbivori e dai quali discenderebbero gli attuali bradipi e che sono stati scoperti in varie regioni d'America.

[Tweet "L'occupazione umana che risale a 16.000 anni fa è una delle più antiche di Neuquén"]

La scoperta "rappresenta una delle più antiche occupazioni umane conosciute nella provincia di NeuquénHa aggiunto Barbarena.

Parallelamente, Barbarena ha spiegato che “è stata condotta anche un'indagine esaustiva sull'arte rupestre nella regione sotto la supervisione del borsista Conicet, Guadalupe Romera Villanueva, e attraverso l'analisi delle informazioni in laboratorio è stato possibile determinare che siti come la Grotta Yagui e la Grotta Huenul hanno centinaia di motivi con forme molto varie rappresentate, evidenziando disegni astratti formati da linee, linee spezzate e rette, alcune delle quali disposte parallelamente ”, documentate anche in altri siti archeologici come Colomichico (a Minas) e nella catena montuosa del Linares (in Cile).

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove poter condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Urbex Italia: Troviamo la splendida chiesa abbandonata allinterno dellospedale dismesso. Urbex MJ