Gli archeologi testano come furono costruite le Piramidi d'Egitto

Gli archeologi testano come furono costruite le Piramidi d'Egitto

Un importante enigmi della storia avrebbe potuto essere risolto:come furono costruite le piramidi d'Egitto?

Gli archeologi hanno scoperto prove affascinanti che mostrano come gli egiziani trasportassero blocchi di calcare e granito del peso di 2 tonnellate e mezzo centinaia di chilometri per costruire la tomba del faraone Cheope nel 2600 aC, e dopo anni di studio, sono giunti a conclusioni quasi unanime.

Il Piramide di Cheope A quasi 150 metri di altezza è la più grande di tutte le piramidi ed è stata, fino al Medioevo, la più grande struttura artificiale sulla Terra. La scoperta di un antico papiro, una nave cerimoniale e un ingegnoso sistema di opere idrauliche, hanno fatto luce sull'infrastruttura creata dai costruttori di piramidi.

Un materiale archeologico dettagliato mostra che migliaia di lavoratori qualificati hanno trasportato 170.000 tonnellate di calcare lungo il Nilo su barche di legno legate da funi, attraverso a sistema di canali appositamente costruito per l'occasione, verso un porto interno a pochi metri dalla base della piramide.

Un antico papiro è stato ritrovato alcuni anni fa anche nel porto marittimo di Wadi Al-Jarf, che ha dato una nuova visione del ruolo che le navi hanno svolto nella costruzione della piramide.

Scritto da Merr, a caposquadra responsabile di una squadra di 40 lavoratori d'élite, è l'unico resoconto di prima mano della costruzione della Grande Piramide e descrive in dettaglio come le pietre calcaree furono spedite a valle da Tura a Giza.

Nel tuo diario Merer descrive anche il modo in cui la sua squadra è stata coinvolta nella trasformazione del paesaggio., aprendo dighe giganti per deviare l'acqua dal Nilo e incanalarla verso la piramide attraverso canali artificiali.

Sebbene sia noto da molto tempo che il granito nelle camere interne della piramide è stato estratto da Assuan e che il calcare provenisse da Tura, gli archeologi finora non sono riusciti a capire come sono stati trasportati, facendo diverse ipotesi.

Ora l'archeologo Mark LehnerEsperto del settore, ha scoperto le prove di un corso d'acqua perduto sotto il polveroso altopiano di Giza. «Abbiamo delineato il bacino del canale centrale, che riteniamo fosse la principale area di distribuzione ai piedi dell'altopiano di Giza«Ha commentato.

Questo papiro è stato studiato per diversi anni, in particolare dagli esperti Smithsonian Institution and History, ma ora è quando sono state raggiunte le conclusioni definitive, che sono state presentate questa settimana nel documentario Egypt’s Great Pyramid: The New Evidence.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Mistero - antico egitto come furono costruite le piramindi?