Le rovine di Yonaguni: un mistero della storia

Le rovine di Yonaguni: un mistero della storia

Il isola di yonaguni Appartiene all'arcipelago giapponese di Ryūkyū e sotto le acque circostanti furono scoperte nel 1986 una serie di formazioni rocciose che non sembravano avere un'origine naturale, e molti esperti ritengono che si tratti in realtà di resti di un'antica città di oltre 10.000 anni. Sono i Rovine di Yonaguni.

È stato durante un'indagine subacquea di routine intorno all'isola che gli scienziati del Centro Oceanografico Geologico dell'Università Ryūkyū di Okinawa si sono imbattuti nella struttura a circa 200 metri dalla regione di Arakawabana. Successivamente sono stati identificati dieci strutture a Yonaguni e altre cinque strutture simili sull'isola principale di Okinawa. In totale le rovine coprono un'area che copre 300 per 150 metri.

Il fatto di escludere un'origine geologica di questi reperti, rinvenuti a circa 25 metri sotto il livello del mare, è una riflessione importante. Secondo gli esperti, il fatto che questa struttura sia sommersa significa che quando è stato costruito era in superficie, quindi sarebbe necessario tornare a Pleistocene, quando il livello del mare era molto più basso perché la maggior parte dell'acqua era congelata nell'emisfero settentrionale.

Stiamo quindi parlando un'antichità che sarebbe di circa 10.000 anni, che è quando Rovine di Yonaguni e il resto delle strutture potrebbe essere stato localizzato sopra il livello del mare, molto prima della fine dell'ultima grande era glaciale o della fine dell'era glaciale.

Se questo fosse vero, supporremmo che questo insieme di strutture sia 5.000 anni più vecchio delle prime piramidi egizie, essendo curioso che la struttura più sorprendente dei depositi, la cosiddetta "Monumento Yonaguni"Hanno anche una struttura piramidale che, sebbene asimmetrica, ricorda gli antichi Ziggurat dalla Mesopotamia, con scale di altezza variabile solo nel suo fronte sud.

Ha un'apertura alare di circa 50 metri di lunghezza in direzione est-ovest e di circa 20 metri di larghezza in direzione nord-sud. La sommità della struttura è a circa cinque metri sotto il livello del mare, mentre la base è a circa 25.

La controversia che circonda l'origine del Rovine di Yonaguni ancora aperto. Molti esperti affermano che sono opera della natura e altri affermano che fanno parte di un'antica civiltà orientale. È necessario più tempo per indagare per svelare il mistero, se mai si arriva a una conclusione.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: I 5 Segreti Più Terrificanti Del Triangolo Delle Bermuda