Gli archeologi trovano un timbro del "Governatore di Gerusalemme" in Israele

Gli archeologi trovano un timbro del

Gli archeologi israeliani hanno trovato un sigillo di argilla di 2.700 anni con impresso immagini e parole ebraiche che potrebbero essere appartenute a un governatore biblico di Gerusalemme.

Il francobollorotondo e delle dimensioni di un pulsante è stato trovato in un edificio nel Città vecchia di Gerusalemme, vicino al Muro del Pianto, e risale al VII secolo aC, l'epoca del primo tempio ebraico, ha detto l'Autorità israeliana per le antichità.

Da un lato mostra due uomini vestiti di tuniche, uno di fronte all'altro come se fosse uno specchio, e dall'altro un'iscrizione in ebraico antico che dice «Governatore della città«.

Shlomit Weksler-Bdolah, archeologo dell'istituto e responsabile del lavoro sul Western Wall Plaza, ha spiegato che è "Una scoperta molto rara«, Essendo molto importante perché«finora conosciamo solo l'espressione "Governatore della città" (di Gerusalemme) che si trova nella Bibbia«.

«È la prima volta che diamo un contesto archeologico al Governatore di Gerusalemme«, Ha spiegato Weksler-Bdolah, dove sebbene non sia menzionato né il suo nome né quello di Gerusalemme, tutto indica che si riferisce al città santa.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Trump vuole Gerusalemme capitale di Israele: tensione alle stelle