Risolto il mistero delle mummie di 4000 anni dei fratelli Nakht-Ankh e Khnum-Nakh

Risolto il mistero delle mummie di 4000 anni dei fratelli Nakht-Ankh e Khnum-Nakh

I ricercatori del Università di Manchester lo hanno scoperto i famosi fratelli Khnum-Nakht e Nakht-Ankh erano in realtà fratellastri, grazie al sequenziamento avanzato del suo DNA.

La tomba dei due fratelli fu scoperta da Flinders Petrie e dalla British School of Archaeology a Deir-Rifeh nel 1907 ed è stata oggetto di dibattito per molti egittologi per decenni.

Il iscrizioni geroglifiche nelle due bare suggerirono che ciascuno fosse figlio di un governatore locale senza nome e che avessero madri con lo stesso nome.

Un'analisi successiva effettuata nel 1908 dalla dott.ssa Margaret Murray, concluse che le morfologie degli scheletri erano abbastanza diverse, suggerendo l'assenza di una relazione familiare.

Sulla base delle prove, è stato possibile concludere che uno dei fratelli è stato adottato.

Analisi delle mummie dei fratelli di 4000 anni

Ora, dopo l'estrazione del DNA e l'analisi delle frazioni mitocondriale e del cromosoma Y, è stato dimostrato che sia Nakht-Ankh che Khnum-Nakh apparteneva all'alotipo mitocondriale M1a1, suggerendo una relazione materna.

Tuttavia, le sequenze incomplete del cromosoma Y hanno mostrato variazioni in entrambi gli scheletri, indicando che avevano genitori diversicosì che erano davvero fratellastri.

La dott.ssa Konstantina Drosou della School of Earth and Environmental Sciences dell'Università di Manchester ha affermato che "È stato un lungo viaggio ma abbiamo già i risultati. Sono molto grato di aver potuto aggiungere un piccolo ma molto importante tassello al grande puzzle della storia e questi momenti sono ciò che ci fa credere nel DNA antico«.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Egitto, aperti dopo 2500 anni due sarcofagi: ecco cosa hanno trovato gli archeologi