Trovato la tomba di Hetpet, sacerdotessa dell'Antico Regno, in Egitto

Trovato la tomba di Hetpet, sacerdotessa dell'Antico Regno, in Egitto

Un team di archeologi l'ha trovato sabato La tomba di Hetpet, una sacerdotessa dell'Antico Regno, decorata con pitture murali ben conservate.

In una conferenza stampa, il ministro delle Antichità Khaled al-Enany ha spiegato che la tomba, trovata sull'altopiano di Giza, vicino al Cairo, è stata costruita da Hetpet, sacerdotessa di Hathor (dea della fertilità), che ha assistito le donne durante il parto.

La tomba è stata ritrovata durante i lavori di scavo nel Cimitero occidentale di Giza da un team di archeologi egiziani guidati da Mostafa Waziri, Segretario Generale del Consiglio Supremo delle Antichità.

Il ministero lo ha ulteriormente spiegato il cimitero ospita le tombe degli alti funzionari della V dinastia dell'Antico Regno (2465-2323 a.C.), e che molti di loro sono già stati portati alla luce dal 1842, quando iniziarono i primi lavori.

Il La tomba di Hetpet La recente scoperta "ha lo stile architettonico e gli elementi decorativi della quinta dinastia, con un ingresso che conduce a un santuario a forma di L", ha detto il ministero.

"La tomba ha dipinti murali molto chiari e ben conservati, che mostrano Hetpet in piedi in diverse scene di caccia e pesca, o che riceve offerte dai suoi figli", ha aggiunto.

Anche i dipinti mostrano scene di performance di musica e danza, così come due scene con scimmie (animali domestici dell'epoca), una che raccoglie e mangia frutta e l'altra che balla davanti a un'orchestra.

Dipinti insoliti in Egitto

Waziri ha spiegato che "queste scene sono rare e sono state trovate in precedenza solo in una tomba nell'Antico Regno di" Ka-Iber ", dove un dipinto mostra una scimmia che balla davanti a un chitarrista, non un'orchestra".

Questa tomba si trova a Saqqara, una necropoli a circa 20 chilometri a sud del Cairo.

"Una spedizione tedesca del 1909 aveva trovato una collezione di antichità che portava il nome di questa signora, o una signora che aveva lo stesso nome, e furono trasferite al Museo di Berlino in quel momento", ha detto.

"E 109 anni dopo, abbiamo trovato questa tomba che porta il nome di Hetpet", ha detto.

Waziri ha anche affermato che il lavoro archeologico continuerà in questo sito e che sperano di fare nuove scoperte.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: il tesoro di Tutankhamon