Lo studio mette in discussione l'origine europea dei Neanderthal

Lo studio mette in discussione l'origine europea dei Neanderthal

Un team di scienziati spagnoli ha confrontato i denti di ominidi trovati nel sito di Cueva de Arago in Francia e la Sima de los Huesos ad Atapuerca.

I risultati indicano che i denti hanno forme e dimensioni molto diverse, suggerendo che l'ipotesi di un'evoluzione lineare in un lungo processo di "Neanderthalization" non regge in Europa. L'origine dei Neanderthal potrebbe non essere in Europa.

Il gruppo di antropologia dentale del Centro nazionale per la ricerca sull'evoluzione umana (CENIEH), guidato da José Mª Bermúdez de Castro, ha pubblicato uno studio sulla rivista Quaternary Science Reviews che confronta sistematicamente campioni dentali per la prima volta da di due dei siti più importanti del Pleistocene medio in Europa: la Cueva de Arago, nel sud della Francia, e la Sima de los Huesos (Atapuerca), nel nord della Spagna.

I risultati lo dimostrano l'ipotesi di un'evoluzione lineare in un lungo processo di "Neanderthalization" non regge.

Il lavoro metrico e morfologico comparativo mostra che i denti di entrambi i siti hanno dimensioni e forma molto diverse. Alcuni personaggi rivelano che avevano un'origine comune, ma la maggior parte delle caratteristiche dentali suggerisce due diversi alberi genealogici europei. Gli ominini di Arago hanno un aspetto arcaico, mentre quelli della Sima de los Huesos hanno notevoli somiglianze con i Neanderthal.

La maggior parte dei resti umani del Sito francese Ha una cronologia simile a quella della Sima de los Huesos: 430.000 anni. A questo va aggiunta la vicinanza geografica, appena 800 chilometri separano entrambe le località.

"Se l'ipotesi che propone un'evoluzione locale, lineare e continua in Europa è corretta, i fossili dei due depositi dovrebbero essere molto simili", dice Bermúdez de Castro.

Origine asiatica dei Neanderthal

Per decenni, gli esperti hanno suggerito che verso l'inizio del Pleistocene medio, un periodo della durata di 660.000 anni, il continente europeo fu colonizzato da una nuova popolazione umana che portò con sé la tecnologia acheuleana e forse il dominio del fuoco.

Durante quel lungo periodo di tempo, ci fu un processo evolutivo culminato nella comparsa dei Neanderthal. Ma le ultime scoperte in diverse parti d'Europa hanno messo in dubbio questo modello lineare.

Come commenta Bermúdez de Castro, forse non tutto era così semplice. “Un paio di anni fa, avevamo già proposto che le porte dell'Europa potessero essere aperte più volte, lasciando il posto a gruppi umani che provenivano dal sud-ovest asiatico e avevano un'origine comune. I nostri risultati confermano solo che abbiamo una nuova sfida davanti: ripensare l'intera evoluzione umana del vecchio continente. Forse l'origine dei Neanderthal non è in Europa ”.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Lo Que Queda De Neandertal En Nosotros