Storia delle misurazioni della lunghezza dell'antichità

Storia delle misurazioni della lunghezza dell'antichità

Il storia della metrologia Non è ancora stato completato perché molti dei sistemi utilizzati sono sconosciuti, principalmente nella preistoria. Tuttavia, sono note alcune misurazioni neolitiche, anche se oggi ci concentreremo solo sul misure di lunghezza dell'antichità.

In particolare, ci concentreremo su grandi civiltà come quella egiziana, greca, romana, maya e giapponese tradizionale.

Misure di lunghezza generiche dell'antichità:

  • Gomito: unità molto citata nella Bibbia e una delle prime unità di misura usate nell'antichità, quando l'uomo usava parti del suo corpo per effettuare misurazioni.
  • Mano: è uguale alla larghezza della mano.
  • Piede: equivale a 29,6 cm.
  • Quarto o intervallo: è la misura tra la punta del pollice e il mignolo con la mano tesa.
  • Fathom: è uguale a 1,67 m ed è il risultato dell'estensione di entrambe le braccia.
  • Cavo: Equivalente a 120 braccia (200 metri), ed è stato utilizzato per misurare la distanza tra due oggetti non molto distanti tra loro.
  • Pollici: è uguale a 2,54 cm. È una misura inglese ampiamente utilizzata oggi e ampiamente utilizzata in archeologia. Di solito ci affidiamo a un file convertitore da pollici a cm per evitare errori quando lavoriamo con questi due tipi di misure.
  • È morto: è la misura risultante tra un piede e l'altro quando si fa un passo.
  • Miglio: Equivalente a circa 1000 passi ed è derivato dall'espressione mille passuum.

Misure di lunghezza nell'antico Egitto

  • Gomito (o cubit) (Meh): Prima della III dinastia veniva utilizzato il gomito, che era equivalente a 0,457 m.
  • Gomito reale: Questa misura è stata utilizzata fin dalla III dinastia (2.700 a.C.), equivalente a un cubito più una campata, di circa 0,524 m di lunghezza, che era suddivisa in sette campate (Ssp) di quattro dita ciascuna, risultando in 28 dita.
  • Span (Shesep): Equivalente a 7,471 cm
  • Dito (yeba): Seguendo la spiegazione precedente, un dito era uguale a 1/28 di un gomito (un quarto di mano). Equivalente a 1,87 cm.
  • Nebiu: Equivalente a un cubito e mezzo
  • Asta (getto): Equivalente a 100 cubiti (52,3 m)

Gli esempi più frequenti si trovano in templi come "Camera del re"Nella Grande Piramide, con 10 cubiti reali (5,24 m) di larghezza per 20 di lunghezza (10,48 m).

fiume (Iteru): Usato per misure di grandi lunghezze, dove era equivalente a 10,5 metri, o 20.000 cubiti, anche se in alcuni testi possiamo trovare cifre inferiori a questa unità.

Misure di superficie:

Gli egiziani usavano il setat (stat) come unità di base della loro superficie, che era equivalente a un quadrato di 100 cubiti per lato (10.000 cubiti quadrati).

Nel caso di aree più piccole, hanno utilizzato le seguenti misure:

  • Ricorda (rmn): equivalente a ½ setat.
  • Hebes (Hbs): equivalente a ¼ setat.
  • Sa (sA): equivalente a 1/8 setat.

Per superfici più grandi, ho usato il jata (xA-tA), equivalente a 100 setat.

Misure di lunghezza nell'antica Grecia

Unità di lunghezza inferiore: "Dactyls" (dito)

  • Daktylos: larghezza di un dito, equivalente a 0,022 m.
  • Kondylos (2 daktyloi): larghezza di due dita insieme, equivalente a 0,04 m.
  • Palaistē, palame, dōron, gronthos o Daktylodochme (4 daktyloi): larghezza del palmo della mano (senza pollice), equivalente a 0,08 m.
  • Detto, lihas, hēmipodion, hemipous o kynostomon (8 daktyloi): si riferisce a mezzo piede, equivalente a 0,16 m.
  • Lica, liha (10 daktyloi): larghezza due palme esclusi i pollici, equivalente a 0,20 m.
  • Orthodōron (11 daktyloi): distanza dal polso alla punta del dito medio, equivalente a 0,22 m.
  • Spithamē (12 daktyloi): larghezza di due palmi comprese tutte le dita, pari a 0,24 m.
  • Pous (Attico e Olimpico) (16 daktyloi): un piede, Attico equivalente a 296 mm; e ad Egina a 333 mm.
  • Pygmē (18 daktyloi): gomito alla base delle dita, pari a 0,36 m.
  • Pygōn(20 daktyloi): equivalente a 0.40m.
  • Pēchys (24 daktyloi): "gomito" dal gomito all'estremità della mano aperta, equivalente a 0,48 m.
  • Pēchys basilēïos (28 daktyloi): cubito reale (adottato dall'Egitto), equivalente a 0,56 m

Unità di lunghezza maggiore: "Pous" (piede)

Sono stati usati per misurazioni più grandi. L'equivalenza è la seguente:

  • Pous (16 daktyloi): Era la misura del piede. La sua equivalenza è di 296 mm in Attico e 333 mm in Aegina.
  • Haploun (2,5 podes): 1 semplice passaggio, equivalente a 0,80 m.
  • Diploun bēma(5 podi): un doppio gradino, equivalente a 1,60 m.
  • Orgyia (6 podi): rana o larghezza tra la punta delle dita con entrambe le braccia estese. Equivalente a 1,92 m.
  • Akaina (10 podi): equivalente a 3,20 m.
  • Plétron (100 podes): misura di un lato dell'acro greco, equivalente a 32,00 m.

Unità di misura delle lunghe distanze: lo "Stadio" (Stadio)

  • stadio (600 potenze): equivalenti a 174.125 metri.
  • Diaulo (2 stadi): equivalente a 384,54 m.
  • Hippikon (4 stadi): equivalente a 769,08 m.
  • Dolichos (12 stadi): equivalenti a 2307,24 m.
  • Parasanga (30 stadi): adottato dalla Persia e noto come “Stadio Odoiporikon”, ciascuno equivalente a 157,50 m. In totale, è equivalente a 4725 m.
  • Schoinos (40 stadi): adottato dall'Egitto con la stessa misura del precedente (1 stadio = 157,50 m), pari a 6300 m.

Misure di lunghezza nell'antica Roma

  • Pes, chiedi (plurale): un piede romano che equivale a 0,2962 metri.
  • Gradus (passo singolo): equivalente a 2,5 passi o 0,7405 metri.
  • Passus (doppio passaggio): equivalente a 5 piedi o 1.481 metri.
  • stadio (625 piedi): equivalenti a 185.125 metri.
  • Milia passuum (5.000 piedi): equivalenti a 1.581 metri.
  • Leuga (Lega romana - 15.000 piedi): equivalente a 4.443 metri.

Misure di lunghezza dei Maya

La misura principale della longitudine Maya è il corda k'an, che è di circa 20 metri.

  • corda k’an: equivale a circa 20 metri.
  • paatan (1/20 di k'an): equivale a 1 metro.
  • seduto (1/10 k'an o 2 paatans): equivale a 2 metri.
  • Nak (20 "k’aanes"): equivalenti a 400 metri (circa).
  • laboratorio (20 "nakes"): equivalenti a 400 k'ane, pari a 8000 metri (circa).

Misure di lunghezza tradizionali giapponesi

  • bu: equivale a 0,003 metri.
  • sole (10 bu): è uguale a 0,030 m.
  • shaku (syaku) (100 bu): equivale a 0,300 m.
  • ken (600 bu): equivalenti a 1.818m.
  • chō (tyō) (36.000 bu): equivalenti a 109.091 m.
  • ri (1.296.000 bu): Equivalente a 3.927.273 metri.

Nei prossimi articoli amplieremo queste informazioni aggiungendo più vecchie misurazioni di lunghezza, oltre a altri sistemi di misurazione dell'anzianità.

Immagine: Shutterstock

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove poter condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Le misure di lunghezza