La scoperta di un nuovo anchilosauro fa luce sulla sua origine

La scoperta di un nuovo anchilosauro fa luce sulla sua origine

Nel sud dello Utah, un team di paleontologi ha trovato i resti di una nuova specie e genere di ankylosaurus, a dinosauro in armatura di ossa appuntite, che hanno chiamato Akainacephalus johnsoni.

Sorprendentemente, l'analisi dei fossili lo rivela questa specie sarebbe più imparentata con gli esemplari asiatici che con i nordamericani per le spine del suo cranio.

Il loro corpo corazzato è sicuramente ciò che più caratterizza gli anchilosauridi, un tipo di dinosauro che ha avuto origine in Asia tra 125 e 100 milioni di anni fa e che ha vissuto anche in Nord America circa 77 milioni di anni fa.

Fino ad ora, tutte le specie trovate nel continente americano avevano anche una peculiare morfologia cranica con armatura liscia.

Ma nonostante, la nuova specie trovata nello Utah (chiamato Akainacephalus johnsoni, dopo il volontario del Museo di Storia Naturale dello Utah Randy Johnson, che ha preparato il suo cranio), mostra una corazza appuntita anche sulla sua testa, più simile agli anchilosauri asiatici.

Questa è la principale conclusione di uno studio pubblicato oggi sulla rivista PeerJ, in cui gli scienziati hanno impiegato quasi quattro anni per preparare le ossa di dinosauro.

Akainacephalus, che visse 76 milioni di anni fa durante il Cretaceo superiore e poteva misurare fino a cinque metri di lunghezza, offre lo scheletro più completo di un dinosauro anchilosauride trovato negli Stati Uniti sudoccidentali: un cranio completo, gran parte della colonna vertebrale e un groppa intera, vari elementi degli arti anteriori e posteriori e armatura ossea inclusi due anelli per il collo e piastre di armatura a spillo.

È proprio così la disposizione unica dell'armatura ossea sotto forma di piccoli coni e piramidi coprendo il muso e la testa la caratteristica più evidente di questo anchilosauro. Questo tratto lo metterebbe in relazione più con gli asiatici Saichania e Tarchia che con gli americani Ankylosaurus ed Euoplocephalus.

Ankylosaurus: un dinosauro, due continenti

Akainacephalus vagava nella parte meridionale di Laramidia, un continente insulare che si trovava sulla costa occidentale di un mare poco profondo che divideva in due il Nord America. Ciò ha causato l'isolamento tra la parte occidentale e quella orientale del continente nordamericano tra 95 e 70 milioni di anni fa.

Secondo l'autrice principale Jelle Wiersma, una scienziata all'epoca dell'Università dello Utah, la distribuzione geografica degli anchilosauri era il risultato di diversi cali del livello del mare che consentirono agli asiatici di migrare in Nord America diverse volte durante il Cretaceo superiore. .

Questo ha causato la presenza di due gruppi separati di dinosauri ankylosaurus. Questo calo del livello del mare ha messo a nudo il ponte terrestre della Beringia, consentendo ai dinosauri e ad altri animali di spostarsi tra l'Asia e il Nord America.

È sempre emozionante nominare un nuovo taxon fossile, ma è altrettanto entusiasmante se quel taxon fornisce anche ulteriori informazioni sul quadro generale della sua vita, come la sua dieta o aspetti del suo comportamento e l'ambiente in cui viveva."Dichiara Wiersma.

Via Sinc Agency

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Ankylosaurus VS Centrosaurus Dinosaurs Colosseum Battle