Ledumahadi: il nuovo dinosauro gigante del Giurassico trovato in Sud Africa

Ledumahadi: il nuovo dinosauro gigante del Giurassico trovato in Sud Africa

Nella provincia di Free State del Sud Africa hanno trovato a nuovo esemplare di dinosauro chiamato Ledumahadi mafube. È un parente stretto del famoso brontosauro, che camminava a quattro zampe, anticipando lo stile di locomozione da esso perfezionato.

Il suo nome deriva da una delle 11 lingue ufficiali del Sud Africa, Sesotho. Significa 'tuono gigante all'alba’.

Questo dinosauro mangia-piante risale a molto più lontano dei suoi parenti nel passato preistorico del primo Giurassico.

"Ci mostra che anche 200 milioni di anni fa, questi animali erano già diventati i più grandi vertebrati che abbiano mai camminato sulla Terra", dice Jonah Choiniere dell'Università del Witwatersrand a Johannesburg, in Sud Africa, l'istituzione che guida la ricerca. pubblicato sulla rivista Current Biology.

Choiniere spiega di aver visto per la prima volta l'esemplare dopo che il suo studente e primo autore dell'opera, Blair McPhee, gli ha mostrato le ossa nel 2012, poco dopo che Choiniere si è trasferito in Sud Africa.

"Blair mi ha detto quanto importante pensava che fosse e mi ha anche mostrato che alcune delle sue ossa stavano ancora sporgendo dalle rocce nel campo!", Ricorda. Insieme, loro e un team di scienziati hanno iniziato a scavare lo scheletro per un periodo di anni.

Ledumahadi era grande il doppio di un grande elefante africano

Era ovvio che Ledumahadi era piuttosto grande. I ricercatori stimano che fosse il più grande animale terrestre che esisteva sulla Terra quando viveva. L'esemplare scoperto rappresentava un adulto di circa 14 anni di età. Molto probabilmente, pesava circa 12 tonnellate ed era alto 4 metri dall'anca.

“Il suo nome riflette le grandi dimensioni dell'animale, così come il fatto che la sua stirpe apparisse nelle origini dei dinosauri sauropodi. Onora l'eredità recente e antica dell'Africa meridionale ", afferma Choiniere.

[Tweet "#Dinosaurs - I ricercatori ritengono che Ledumahadi fosse il più grande animale terrestre che esisteva sulla Terra quando viveva"]

"La prima cosa che mi ha colpito di questo animale è l'incredibile forza delle ossa degli arti", afferma McPhee. «Aveva all'incirca le stesse dimensioni dei giganteschi dinosauri sauropodi, ma mentre gli arti di questi animali sono piuttosto snelli, quelli di Ledumahadi sono incredibilmente spessi. Per me, questo indicava che il percorso verso il gigantismo nei sauropodomorfi era tutt'altro che facile e che il modo in cui questi animali risolvevano problemi di vita comuni, come mangiare e muoversi, era molto più dinamico all'interno del gruppo di quanto si sappia. Ho pensato in precedenza ", aggiunge.

L'evoluzione quadrupede dei dinosauri

Conoscere la biologia di questi animali estinti è estremamente difficile. Per determinare se camminava su due gambe come i suoi antenati o quattro, i ricercatori hanno dovuto sviluppare un metodo che utilizza le misurazioni degli animali attuali. Il metodo consisteva nel calcolare lo spessore degli arti di Ledumahadi per dedurre il suo peso e il numero di arti che quel peso doveva avere sostenuto.

Anche il team lo ha dimostrato molti parenti pre-sauropodi si mettevano carponi e che questa postura del corpo si è evoluta più di una volta. Inoltre, è apparso prima di quanto pensassero gli scienziati.

“Molti dinosauri giganti camminavano su quattro zampe ma avevano antenati che camminavano su due. Gli scienziati vogliono saperne di più su questo cambiamento evolutivo, ma sorprendentemente nessuno ha escogitato un metodo semplice per contare il modo in cui camminava ogni dinosauro, fino ad ora ", afferma Roger Benson, dell'Università di Oxford (Regno Unito).

Analizzando il tessuto osseo del fossile, Jennifer Botha-Brink del Museo nazionale sudafricano di Bloemfontein ha stabilito l'età dell'animale: “Possiamo vedere attraverso la sua microstruttura ossea fossilizzata che l'animale è cresciuto rapidamente fino all'età adulta. Gli anelli di crescita depositati ogni anno alla periferia mostrano che il tasso di crescita era notevolmente diminuito al momento della loro morte. ' Questo lo indica l'animale aveva raggiunto l'età adulta.

Una specie in tempo di transizione

Con lo studio dei tessuti ossei è stato anche dimostrato che Ledumahadi rappresenta una fase di transizione tra questi due principali gruppi di dinosauri.

«L'evoluzione dei sauropodi non è così semplice come pensavamo. In effetti, sembra che i sauropodomorfi abbiano sviluppato posture a quattro zampe almeno due volte prima di poter camminare con gli arti eretti, il che li ha indubbiamente aiutati ad avere così tanto successo in senso evolutivo ", dice Choiniere.

Più in generale, i risultati mostrano che milioni di anni prima che il tirannosauro o il velociraptor apparissero nell'emisfero settentrionale, "c'era un fiorente ecosistema di dinosauri qui in Sud Africa, in fondo al mondo, con giganti da 12 tonnellate come Ledumahadi, piccoli carnivori come il Megapnosaurus, i primi mammiferi, alcune delle prime tartarughe e tante altre ”, conclude.

attraverso Sincronizza

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove poter condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: 5 DINOSAURI CHE FORSE VIVONO ANCORA OGGI IN AFRICA!!