Georadar rileva una nave vichinga in Norvegia

Georadar rileva una nave vichinga in Norvegia

Un team di archeologi che lavora con un georadar ad alta risoluzione ha localizzato una nave vichinga e un gran numero di tumuli funerari e case lunghe nella contea di Østfold, Norvegia.

Le scoperte sono state fatte dagli archeologi dell'Istituto norvegese per la ricerca sul patrimonio culturale (NIKU), con la tecnologia sviluppata da LBI ArchPro.

Il Nave vichinga è stato trovato ad una profondità di 50 cm sotto il suolo, sepolto in un tumulo funerario, e le vedute del georadar mostrano una struttura ben definita e ampia, lunga 20 metri.

I dati lo hanno dimostrato il fondo della barca è mantenuto in buone condizionie il team sta prendendo in considerazione ulteriori ricerche non invasive per mappare digitalmente la scoperta.

Una scoperta che è composta anche da almeno otto tumuli funerari Fino ad ora sconosciute, che sono state distrutte dalle continue arature della zona, ma che saranno anche mappate con il georadar.

Insieme ad esso, il georadar mostrava cinque case, alcune delle quali straordinariamente grandi, portando gli archeologi a credere che la sepoltura della nave non sia un caso isolato, ma piuttosto faccia parte di un cimitero chiaramente progettato per mostrare potere e influenza.

Gli archeologi stanno già pianificando un progetto di ricerca per studiare il ritrovamento più a fondo con metodi non invasivi, ma non escludono la necessità di uno scavo a lungo termine.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: GEORADAR DIPOLO OERAD COME FUNZIONA? -