Ricostruiscono il suono del passato islamico della Moschea di Córdoba

Ricostruiscono il suono del passato islamico della Moschea di Córdoba

Un team della Scuola Tecnica Superiore di Architettura dell'Università di Siviglia (USA) ha condotto uno studio in cui determinano la variazione dei parametri acustici, come il riverbero, la chiarezza o la definizione dell'attuale Moschea Cattedrale di Córdoba. Per fare ciò, hanno utilizzato tecnologie di simulazione virtuale.

Di fronte all'omogeneità visiva dell'interno della moschea musulmana, i risultati ottenuti in questo studio acustico confermano che la percezione del suono varia a seconda delle zone.

Questa circostanza è dovuta ai successivi ampliamenti che il tempio ha subito nel corso della sua storia.

“La moschea fondata da Abd al-Rahman I risponde acusticamente alle esigenze liturgiche islamiche, fornendo uno spazio vitale che ne favorisce la maestosità. Gli ampliamenti successivi conferiscono un aspetto formale di sovrapposizione allo spazio preesistente. Tuttavia, ci sono notevoli differenze sonore nello spazio interno. Questo, insieme all'aumento di profondità causato dall'espansione di Abd al-Rahman II, suppone una riduzione della qualità acustica delle aree più lontane dal muro di qibla ”, spiega Juan José Sendra, professore negli Stati Uniti e uno dei gli autori.

Con l'espansione di Al-Hakam II si ottengono due moschee acusticamente giustapposte. L'ultimo allargamento laterale di Al-Mansur, in cui anche il mihrab è decentrato rispetto al nuovo ensemble, si disaccoppia acusticamente dal resto dell'insieme, con una chiara degradazione del messaggio verbale.

Adattamento della Moschea di Cordova a cattedrale

Le trasformazioni cristiane della moschea per il suo adattamento a cattedrale modificano sostanzialmente lo spazio musulmano. Pertanto, gli esperti sottolineano che attualmente lo spazio della moschea della cattedrale è "un'unità architettonica complessa”, Con una molteplicità di luoghi sonori, risultato di tutte le trasformazioni spaziali avvenute e diversa da quella del corrispondente spazio archetipico, sia esso musulmano o cristiano.

Il gruppo di ricerca lavora in questo campo di studio da più di un decennio. Negli ultimi anni spiccano due progetti del Piano statale R + S + i sulle cattedrali spagnole, principalmente andaluse. Sono stati pubblicati diversi articoli, da diverse prospettive, che valutano il suono delle cattedrali di Siviglia, Granada, Malaga, Córdoba e Jaén.

Questa ricerca ha avuto la collaborazione del Capitolo della Cattedrale di Cordoba e il suo architetto, Gabriel Rebollo.

Riferimento bibliografico:

Rafael Suárez, Alicia Alonso, Juan J. Sendra. "Ricostruzione dell'ambiente acustico virtuale della moschea ipostila di Cordoba". Applied Acoustics, volume 140, (novembre 2018) pagine 214-224.

Immagine: Sean Pavone su Shutterstock

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Andalusia Cordoba La grande MoscheaCattedrale