Grande piede

Grande piede



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il capo Big Foot è nato tra il 1820 e il 1825 nel sottogruppo dei Minneconjou - "Piantatrici lungo il fiume" - dei Teton Lakota (Sioux). Una delle sette suddivisioni dei Teton Sioux, i Minneconjou vivevano nel Dakota nordoccidentale del Sud con gli Hunkpapa, un'altra banda dei Teton Lakota guidata dal Capo Toro Seduto. Il nome Lakota del capo Big foot era Si Tanka, o alce macchiato. Era il figlio di Lone Horn e divenne il capo della sua tribù alla morte del padre nel 1874.1870-1890: gli anni pre-Ghost DanceIl capo Big Foot era un uomo di pace, noto soprattutto tra la sua gente per i suoi successi politici e diplomatici. Era abile nel risolvere le liti tra le parti rivali ed era spesso molto richiesto tra le altre bande Teton. Durante gli anni 1870, si alleò con Toro Seduto e Capo Cavallo Pazzo contro gli Stati Uniti. I Miniconjou Lakota soffrirono durante la guerra Sioux per le Black Hills (1876-1877), dopo di che si arresero. Dopo la sconfitta dei Sioux, Big Foot esortò i suoi seguaci ad adattarsi ai modi degli uomini bianchi mantenendo le loro tradizioni Lakota. In seguito alle guerre Sioux, il governo collocò il Minneconjou nella riserva del fiume Cheyenne nel South Dakota. Big Foot è stato tra i primi indiani d'America a coltivare mais in conformità con gli standard del governo. Big Foot è stato delegato a Washington, DC, dove ha cercato di ottenere il favore dei nativi americani e ha fatto pressioni per la costruzione di una scuola nella riserva. Nonostante il fatto che l'Ufficio degli affari indiani abbia accettato con esitazione, non hanno mai agito in merito e alla fine è stato dimenticato. Allo stesso tempo, ha anche sostenuto che la sua gente assumesse un atteggiamento pacifico nei confronti dei coloni bianchi.Gli anni di Ghost DanceLe condizioni di vita nelle riserve erano così spaventose che, verso la fine del 1800, molti uomini, donne e bambini Lakota erano sull'orlo della fame. Il governo cercò anche di porre fine alla cultura dei nativi americani mettendo al bando le pratiche religiose tradizionali. Nel 1889, la disperazione e la miseria riempirono l'esca e i Lakota furono pronti ad esplodere in un grande incendio. Condizioni insopportabili resero i Lakota fanaticamente solidali con il messaggio della Ghost Dance, e molti Lakota si rivolsero alla religione della Ghost Dance iniziata da Wovoka, un profeta Paiute. Big Foot e il suo popolo erano tra i credenti più entusiasti della cerimonia della Danza dei Fantasmi quando arrivò tra i Lakota nella primavera del 1890. Sebbene le regole di prenotazione vietassero la pratica della religione, il movimento dilagò come un fuoco selvaggio attraverso i loro accampamenti, causando agenti indiani locali per reagire con allarme. Alcuni agenti hanno soppresso con successo i ballerini; altri chiamarono le truppe per ristabilire l'ordine. Dopo che Toro Seduto fu ucciso nella riserva di Standing Rock nel 1890, i suoi seguaci fuggirono per cercare rifugio presso il suo fratellastro, il capo Big Foot. Nel dicembre 1890, temendo l'arresto e le rappresaglie del governo contro la sua banda, Big Foot si diresse a sud verso la riserva di Pine Ridge su invito del capo Red Cloud. Sperando di trovare sicurezza lì, non avendo intenzione di combattere e battendo bandiera bianca, Big Foot contrasse una polmonite durante il viaggio verso Pine Ridge.Il 28 dicembre, il 7ns La cavalleria li ha intercettati. Il campeggio era già stato stabilito con un negozio e diverse case di tronchi.La soluzione finaleQuella notte Big Foot e la sua gente si accamparono mentre erano circondati da tutti i lati da soldati ben armati. Durante la serata arrivò il colonnello James Forsyth, che prese il comando delle truppe e dell'accampamento di Big Foot. La mattina seguente, mentre l'esercito stava cercando di disarmare la banda di Big Foot, gli animi erano caldi da entrambe le parti. Il fucile di qualcuno si è scaricato e l'esercito ha aperto il fuoco con quattro cannoni, fucili e pistole di Hotchkiss Mountain a fuoco rapido, massacrando 290 uomini, donne e bambini. Quell'azione criminale sarebbe stata in seguito conosciuta come The Wounded Knee Massacre.


*I cannoni da montagna Hotchkiss a fuoco rapido sparano proiettili esplosivi del peso di due libbre e 10 once alla velocità di 50 al minuto e con una portata effettiva di 4.200 iarde.


Guarda il video: Ariana Grande - Break Free ft. Zedd